Professore Valerio Sansone Chirurgo Ortopedico

L'Anca

L’anca è il punto di snodo tra il bacino e l’arto inferiore. E’ un’ articolazione ad incastro in cui la parte del bacino a forma di coppa (acetabolo), accoglie al suo interno l’estremità del femore che ha una forma di sfera (testa femorale). La testa del femore è decentrata rispetto al resto dell’osso, che è il più lungo del corpo umano. Le due parti sono connesse tra loro da una struttura ossea corta e svasata, detta “collo” del femore.

Come in tutte le articolazioni, anche l’anca è avvolta da una capsula articolare, a sua volta rinforzata da legamenti. La loro funzione è quella di aumentare la stabilità del sistema spingendo la testa femorale contro l’acetabolo. Ulteriore elemento di stabilizzazione è il cercine acetabolare, una specie di guarnizione fibrosa disposta lungo tutto il contorno dell’acetabolo e che somiglia molto all’analoga struttura presente nella spalla All’interno, la capsula è rivestita dalla membrana sinoviale che produce il liquido sinoviale , che lubrifica l’ articolazione e protegge la cartilagine articolare . Questa è un tessuto resistente, lucido e perfettamente levigato che riveste le estremità delle ossa nelle articolazioni. E’ grazie ad essa che le parti ossee possono scorrere una sull’altra senza fare attrito e, quindi, senza usurarsi. E’ più spessa nei punti maggiormente sollecitati e, nell’anca, riveste completamente la testa del femore e l’acetabolo.
 

Problemi comuni sono i seguenti: