Professore Valerio Sansone Chirurgo Ortopedico

La Caviglia / Instabilità

Trattamento – conservativo
Subito dopo il trauma, vi saranno prescritti riposo, impacchi di ghiaccio e farmaci anti-infiammatori. Consigliabile anche l’uso di due bastoni per ridurre il peso sulla caviglia durante il cammino. Passata la fase acuta, vi sarà dato un programma di esercizi per recuperare il movimento e la forza muscolare. In alcuni casi sarà applicata una cavigliera rigida per contrastare l’eventuale instabilità. In caso di persistenza di dolore, gonfiore o instabilità,  andrà considerato un trattamento chirurgico.
 

Trattamento – chirurgico
Quando la lesione è recente, è possibile ricucire un legamento leso attraverso un’incisione di 4-5 cm situata nella parte laterale della caviglia. Quando invece è trascorso molto tempo dalla prima distorsione e che poi è stata seguita da altri traumi, i legamenti potrebbero essere così danneggiati da non poter essere riparati direttamente. In questi casi, si preleverà del tessuto sano dalle zone circostanti la lesione e lo si trapianterà al posto dei legamenti rotti.
 

Riabilitazione dopo l’operazione
La caviglia operata dovrà essere immobilizzata con un tutore rigido per circa 4 settimane. Durante i primi giorni, è consigliabile l’uso delle stampelle. Una volta rimossa l’immobilizzazione, inizierà un periodo di riabilitazione per recuperare il movimento, la forza muscolare e la coordinazione motoria.
Per ancora 2-3 settimane e per la successiva ripresa dello sport, verrà anche prescritta una cavigliera di plastica rigida.
La caviglia operata dovrà essere immobilizzata con un tutore rigido per circa 4 settimane. Durante i primi giorni, è consigliabile l’uso delle stampelle. Una volta rimossa l’immobilizzazione, inizierà un periodo di riabilitazione per recuperare il movimento, la forza muscolare e la coordinazione motoria.
Per ancora 2-3 settimane e per la successiva ripresa dello sport, verrà anche prescritta una cavigliera di plastica rigida.
 

Quando tornerò alla normalità?
La tabella che segue indica quali sono i tempi medi per la ripresa delle attività più comuni. Tuttavia, è sempre opportuno consultare il proprio chirurgo in caso di dubbio.

Guida
Lavoro d'ufficio
Lavoro manuale
Sport leggeri*
Sport di contatto
 
1 mese
 
1-2 giorni
 
45 giorni
 
1 mese
 
3 mesi (indossando una cavigliera di protezione)
* Per sport leggeri s’intendono le attività svolte senza trasferire il peso del corpo sull’arto operato, come il nuoto, il ciclismo, ecc.