Professore Valerio Sansone Chirurgo Ortopedico

Il Ginocchio / Patologie della rotula

Che cosa sono le patologie della rotula?
Si tratta di un argomento complesso, perché le patologie che possono affliggere la rotula (detta anche “patella”) sono numerose ed, alcune, non ancora perfettamente comprese. Per cominciare, la rotula è in una posizione anatomica e funzionale piuttosto insolita. Essa è infatti accolta all’interno di un grosso tendine , detto quadricipitale, che connette il più potente muscolo delle coscia (quadricipite) con la tibia. Ogni volta che pieghiamo o estendiamo il ginocchio, la rotula agisce come una specie di carrucola che ha lo scopo di facilitare i movimenti. In questo modo però, essa è molto sollecitata, in pratica, ad ogni passo e lo è ancora di più nel salire/scendere le scale, nel rialzarsi da una sedia, nella corsa, nei salti.
Nei pazienti di sesso maschile prevalgono le patologie traumatiche, nelle femmine quelle da sovraccarico (o da microtraumatismo ripetuto). Le più frequenti sono:

  • traumi acuti
  • instabilità
  • displasie femoro-rotulee (anomalie di forma e/o di posizione della rotula)
  • sindrome rotulea
  • artrosi


Quali sono le cause?
- Trauma acuto: un urto diretto o una distorsione del ginocchio. più frequente tra i maschi, in genere deriva da incidenti del traffico o da sport di contatto.
- Sindrome da sovraccarico: il ripetersi di sollecitazioni eccessive (microtrauma ripetuto).
- Anomalie strutturali: nella maggior parte dei casi sono congenite.
- Instabilità: può essere dovuta a cause acquisite (es. un trauma), oppure a cause congenite. A volte è causata dalla combinazione di entrambe le situazioni.
- Artrosi: può essere la conseguenza di una frattura o di episodi ripetuti d’instabilità o di lussazione. Oppure un anomalo rapporto tra il femore e la rotula che porta ad un’usura progressiva della cartilagine.
- Sindrome rotulea: più frequente tra le ragazze, a volte è impossibile individuare una causa precisa. Negli adulti e anziani può essere una conseguenza delle condizioni citate in precedenza.
 

 

Quali sono i sintomi?
La caratteristica comune a tutte le situazioni citate in precedenza, è il dolore nella parte anteriore del ginocchio. Frequente è però anche l’irradiazione nella parte posteriore del ginocchio. Il dolore è tipicamente accentuato da alcune attività quotidiane che richiedono la flessione del ginocchio. Tra queste, le più frequenti sono il discendere le scale o il tenere a lungo il ginocchio piegato (ad es. al cinema o in automobile). Altre volte, il dolore compare dopo uno sforzo fisico (sport). Può esserci o meno gonfiore e rumori di scatto o scricchiolio. A volte, si ha la sensazione di un fugace cedimento del ginocchio.
 

 

Diagnosi
L’ortopedico esaminerà il vostro ginocchio e richiederà delle radiografie per confermare o escludere anomalie di forma e/o di allineamento della rotula.  Nel caso di sospetto coinvolgimento dei tessuti molli, prescriverà una risonanza magnetica . Nei casi più complessi, il medico potrebbe richiedere un esame Tc di anca, ginocchio e caviglia (studio per vizi torsionali), per valutare se sono presenti anomalie di conformazione dell’anca responsabili, a loro volta, di rotazioni anomale di tutto l’arto inferiore.